In base alla normativa in materia di privacy applicabile, la Cisl Medici titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso.

Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa
Informativa Cookies Completa
Proseguo ed Acconsento
Home > Rassegna stampa > Piena solidarieta' ai lavoratori cgil cisl e uil d...

PIENA SOLIDARIETA' AI LAVORATORI CGIL CISL E UIL DELLE FUNZIONI PUBBLICHE

06/6/2019
  “Siamo convintamente e saldamente al fianco di tutti i lavoratori che manifesteranno sabato 8 giugno per reclamare l’attenzione troppo spesso negata dal Governo ai servizi pubblici e a chi deve garantirli in prima persona, lavorando senza mezzi e con risorse umane sempre più inadeguate” lo ha dichiarato Biagio Papotto, Segretario Generale CISL Medici, che poi prosegue analizzando più da vicino le difficoltà presentate dalle categorie in agitazione. “I sindacati delle funzioni pubbliche di CISL, CGIL e UIL chiedono giustamente risorse adeguate per il rinnovo contrattuale 2019/2021.” continua Papotto “E allora noi cosa dovremmo fare?!?! Il contratto 2016/2018 per l’area della sanità balla ancora tra promesse e faticose trattative, una vera e propria ‘tela di Penelope’. Le organizzazioni sindacali poi reclamano il superamento del precariato, maggiori risorse organizzative, strumentali e di personale, sicurezza sul lavoro, riconoscimento della fattispecie usurante della professione, così come misure volte al benessere organizzativo e lavorativo, finanziamento certo e stabile del Fondo Sanitario Nazionale, per garantire davvero i LEA, il superamento delle fallimentari politiche di rientro delle regioni in disavanzo… solo per citare alcuni punti. Come si fa a non essere d’accordo?!?!” si domanda ancora il segretario generale.   E conclude: “Noi aggiungiamo decisi che non tollereremo ancora le vacue promesse della politica, che non accetteremo MAI che in Italia ci siano sanità diverse e quindi cittadini di serie A e di serie B, che difenderemo ad ogni costo i principi fondamentali dell’art. 32 della Costituzione. Per un SSN degno di tale nome e della tradizione acclarata che l’Italia può ancora vantare, nonostante tutto, e che un grande Paese democratico DEVE garantire, siamo stretti alle colleghe e ai colleghi che scendono in piazza l’8 Giugno contro gli egoismi e le assenze di certa politica. Siamo certi che in tutte le prossime occasioni avremo anche noi al nostro fianco quei lavoratori, in una nuova visione solidaristica e matura del ruolo comune che – pur con le ovvio differenze – un sindacato pubblico deve avere.”

Archivio: rassegna stampa

Naviga attraverso l'archivio filtrando per data.
Notizie dalle Regioni
Donne CISL Medici
Galleria Fotografica
Decidiamo insieme il nostro futuro
Video CISL Giovani Medici, presentato nel corso dell'Assemblea Nazionale Organizzativa CISL Medici. ...
Contatti CISL medici
CISL Medici
Via Giovanni Amendola, 46
00185 Roma
Tel: 06 84241501
Fax: 06 8547289
e-mail: cislmedici@cisl.it